Altamura: una nuova tappa della mostra itinerante organizzata da Archeoclub di Copertino

La mostra itinerante “Il Santo dei voli agli occhi del mondo” frutto della manifestazione organizzata nel 2013 dall’ archeoclub d’italia sede di copertino “Isabella Chiaromonte” nella ricorrenza del 350° del transito delsanto dei voli . sosta ad Altamura, località dove nel 1625 la congregazione provinciale ivi riunitasi, accettò come chierico, affiliato al convento di S.Francesco in Copertino, con dimora nel convento della grottella, Giuseppe Maria Desa il futuro santo dei voli .

Archeoclub d’Italia sede di Copertino a suo tempo deliberò che le opere oltre alle varie tappe, si fermassero anche in questa città prima di proseguire per Roma tappa finale. Ciò è stato possibile grazie al patrocinio della città di Altamura , della diocesi e della collaborazione con il club federiciano di Altamura e la pro loco. L’evento è riportato sulla gazzetta del mezzogiorno alla xii pagina su bari e provincia del 4 febbraio 2014.

L’ampia documentazione fotografica documenta l’arrivo ad Altamura della comitiva che è partita da Copertino composta da P.Vittorio Scaccia rappresentante del convento di Copertino, da alcuni artisti, da devoti.

Sotto la pioggia non poteva mancare la visita alla città di Altamura, accompagnati dalla Sig.ra Lucia Simone vicepresidente del Club Federiciano. Dopo, tutti abbiamo potuto fare una sosta conviviale presso un rinomato ristorante del posto.

Alle ore 17:30 alla presenza del presidente del consiglio comunale Nico D’Ambrosio, della presidente dell’Archeoclub d’Italia di Copertino Maria Greco, del presidente della pro loco Pietro Colonna, di Bianca Tragni, presidente del Club Federiciano,del prof. Pietro Pepe ex presidente del consiglio regionale di Puglia, di D.Nicolino di Leo, Don Vito, parroco della cattedrale , una numerosa presenza di docenti di religione della diocesi, e cittadini di Altamura, dell’avv.Michele Ventricelli consigliere regionale si è inaugurata la mostra e presentato il volume Copertino storia e cultura curato da Maria Greco. L’evento si è concluso in tarda serata con grande successo di pubblico e di critica.

Per approfondimenti consultare i vari mass media.